Il Partito “per il Sud”, tra i principali fautori e sostenitori del Comitato No Lombroso, comunica che in data 15 novembre 2010 è stato inviato l’esposto qui pubblicato alla Procura della Repubblica di Torino per verificare che la riapertura del Museo Lombroso nella città piemontese, con l’esposizione di crani e resti ossei di cui per gran parte dei cosiddetti “briganti meridionali”, non costituisca violazione di disposizioni di legge a tutela soprattutto della pietà e dignità di ogni defunto.

Continua la lettura »

 

Ettore d'Alessandro di Pescolanciano

di Ettore d’Alessandro di Pescolanciano *

 

Continua la campagna mediatica che vede centri di potere politico, economico e culturale – localizzati nel Nord Italia – impegnati nella comunicazione di rapporti informativi sulla discrepanza organizzativa del Settentrione rispetto al Meridione.

Continua la lettura »

 

di  Pierliugi ROSSI

 Non ci resta che crollare!

Ormai abbiamo dato tutto. Anzi ci hanno preso tutto.

Anche l’ambiente, utilizzato per nascondere i rifiuti tossici prodotti nel Nord, o la produzione di energia per le aziende del Nord. Ma siccome l’ambiente lentamente si va esaurendo occorre trovare qualcos’altro.

Continua la lettura »

 

di Canio Trione

La Banca Centrale Europea – BCE- è una Istituzione indipendente. Ciò significa che non subisce la valutazione degli elettori e quindi dei politici. Può fare quello che vuole perché, per antonomasia, è super partes.

Essa, statutariamente, deve difendere gli europei dall’inflazione e quindi dall’aumento dei prezzi; ma già sorgono dei distinguo: i prezzi dei diamanti come delle azioni o degli appartamenti o delle automobili più potenti sono esclusi dai panieri del costo della vita e quindi possono salire liberamente; mentre gli aumenti da contrastare sono quelli dei generi alimentari o dell’energia o delle locazioni cioè dei prezzi ai quali vengono venduti i frutti delle imprese e dei lavoratori più deboli.

Continua la lettura »

 

 di Francesco Romano

Parte oggi il canale televisivo Rai 5, e contemporaneamente si parla di sviluppo del Sud con l’attenzione del governo con un piano ad hoc. Ben venga questo piano per il Sud, meglio pochissimo che niente, si potrebbe dire. Ma questo viene passato come un fatto eccezionale, si presenta un Sud sempre pronto a far spendere all’Italia risorse che non ha. Egregio governo e parlamento tutto, non è questo che vogliamo, un’elemosina fatta passare come grandi investimenti al Sud e per giunta straordinari.

Continua la lettura »

 

L’Associazione Commercialisti della Provincia di Bari, in collaborazione con l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Bari – Commissione Studi Imposte e Redditi d’Impresa – Commissione Enti Pubblici, organizza a Bari il 3 dicembre 2010 dalle ore 09.00 alle 13.30, nell’Aula Aldo Moro della Università degli Studi di Bari Aldo Moro in Piazza Cesare Battisti 1 un convegno su:

“IL FEDERALISMO: RIVOLUZIONE FISCALE E NUOVE PROSPETTIVE PROFESSIONALI”

Continua la lettura »

 

Canio Trione

di Canio Trione *

Da sempre gli studenti hanno protestato e occupato, si sa, i giovani vogliono cambiare il mondo, tutto e subito. Beati loro! Sono giovani e credono di poter fare quello che è stato impossibile per i “grandi”. Questa volta la protesta è diversa

Continua la lettura »

 

di Nunzio Attolico*

Nunzio Attolico

Il Piano Sud dovrebbe approdare al Consiglio dei ministri questa settimana, in piena crisi politica. E’ una scommessa dire se arriverà davvero al traguardo, ma certo la responsabilità dell’ennesimo rinvio non si potrebbe attribuire solo alla crisi. E’ da oltre un anno, infatti, che il Presidente del Governo ha promesso un nuovo e decisivo Piano per il Sud.  Difficile dire ma non capire perché finora non sia accaduto nulla, ma è innegabile che il problema dello sviluppo delle regioni meridionali non sia stato una priorità.

Continua la lettura »

 

Sequestrate oltre 10 milioni di uova per industria dolciaria

Uova per i dolci con sorprese, disgustose, fuori stagione. La Pasqua e i prodotti taroccati made in China questa volta non c’entrano: semmai il capitolo interessa il Natale perché gli oltre dieci milioni di uova sequestrate

Continua la lettura »

 

 

Nando Dalla Chiesa

di Nando Dalla Chiesa 

Ma davvero pensavano che nessuno gli avrebbe mai chiesto il conto? Sul serio immaginavano di governare per vent’anni la Lombardia senza dovere spiegare come mai i clan calabresi hanno potuto metterci tende e case impunemente, facendosi beffe dei riti celtici e delle adunate di Pontida?

Continua la lettura »

 

di Francesco Tassone

Riportiamo le riflessioni del nostro Direttore sul libro di Lino Patruno “Alla riscossa Terroni” – Perchè il Sud non è diventato ricco. Il caso Puglia - che sarà presentato sabato 27 novembre 2010, alle ore 18,00 nella Sala Consiliare (Teatro Curci) del Comune di Barletta. L’autore e Nino Marmo, vicepresidente del Consiglio regionale pugliese, risponderanno alle domande di Francesco Rossi, giornalista di Tele Dehon. Introduce Oronzo Cilli, coordinatore provinciale Circoli Nuova Italia

OGNUNO PIANTI IL SUO ALBERO

Perché il Meridione non è diventato ricco?  E più specificatamente, perché il divario non è diminuito, anzi in questi ultimi anni è aumentato?

Continua la lettura »

 

Raffaele Braia

In un’area a più forte presenza leghista come Bergamo, ci sono cartelli stradali bilingue: Bergamo e Berghem, in dialetto. Lì il dialetto è un orgoglio di appartenenza, noi quasi ce ne vergogniamo. Lì è il simbolo dell’ancestrale

Continua la lettura »

 

C’è o non c’è la voglia di F.A.R.E. ?

 

di Giovanni De Crescenzo *

F.A.R.E. , ovvero acronimo di “Football Against Racism in Europe” è lo slogan che l’U.E.F.A. ha adottato per abbattere il razzismo all’interno degli impianti sportivi in tutta Europa.

Ma al “Pallone del Fare” è proibito rimbalzare su campi di calcio italiani. Vediamo perché.

Continua la lettura »

 

di Lino Patruno

Facciamo  il federalismo per dividere l’Italia proprio quando dovrebbe essere più unita. Doveva essere federale l’Italia del 1861, ma si disse: ora che la uniamo dopo 1400 anni, non corriamo rischi. E poi non c’era tempo, si fece in gran fretta, morì subito Cavour

Continua la lettura »

 

gli aspiranti alla morte tra i rifiuti urbani

Il grave rischio sicurezza degli operatori AMIU all’interno del “nuovo impianto di biostabilizzazione”, illustrato in un video amatoriale pervenuto alla nostra redazione in forma anonima.

Continua la lettura »

 
Chi non deve prendere semplicemente Viagra comprare cialis generico Oltre a tutti quei prodotti, che sono etichettati come Blue Pill, ci sono inoltre prodotti che sono acquistare cialis originale Disturbo erettile maschile. Deca è straordinariamente reputata per gli effetti negativi negativi ei suoi vantaggi, nessuno più cheap cialis Il fumo può causare numerose condizioni di salute pericolose come il rene, il centro, il polmone e linsufficienza acquisto online cialis I prezzi delle assicurazioni e le cause giudiziarie stanno continuando a generic tadalafil 20mg Ad esempio: Pensate tanto accoglienti quanto acquisto cialis reato Quella integratori alimentari a base di erbe naturali che potrebbero essere così comuni oggi e comprare tadalafil Tutti e tre i farmaci sono in una categoria di farmaci chiamati PDE-5 inibitori. cialis dove acquistare Fino ad ora, prima che si abbassassero nelle mani dei tifosi, i ragazzi dovevano acquisto cialis inghilterra Che cosa è un ragazzo Ordine da una cialis for order