“ma la demagogia semplicistica e accattona non deve prevalere, sarebbe un grande tradimento”

 

 

 

di Antonio Dell’Omo

Ci sono segnali di grande significato che il nuovo meridionalismo, quasi magicamente, è stato capace di acquisire. Tra questi, il superamento delle gabbie ideologiche.

Continua la lettura »

 

di MIMMO SAMMARTINO

 

Lucani a secco. Il pieno a buon mercato può attendere. Siamo alle solite. Si concede con la mano destra e si toglie con quella sinistra. Ci si gonfia il petto da Roma in giù, si pongono i veti in quel di Padania. Non c’è pace per il bonus carburanti nelle regioni interessate dalle estrazioni petrolifere. Basilicata in testa. Mentre i lucani, fra sostenitori e

Continua la lettura »

 

LA “POLITICA” CHIAMATA A RAPPORTO DAI CITTADINI E DAGLI ELETTORI.

 

Quello che è accaduto e che accadrà nella città di Andria è qualcosa che va ben oltre la protesta contro l’aumento della Tassa Rifiuti che porta come conseguenza il fatto che abitare ad Andria costa molto di più che in prestigiose città italiane dove la qualità della vita sarebbe “leggermente” migliore e i rifiuti vengono raccolti e differenziati con regolarità.

Continua la lettura »

 

di Canio Trione

 

Stiamo vivendo un periodo di incertezza economico-finanziaria che preoccupa potenti e gente comune. La ricetta impostaci per riempire i buchi dello Stato è semplice: “pagate”. Non per avere un servizio migliore o per raggiungere un obiettivo alto ed ambizioso, ma per ragioni contabili: bisogna far quadrare i conti. Chi li fa questi conti? L’Europa, che per bocca di vari politici non eletti da nessuno di noi, sentenzia ed impone quel che i tedeschi accertano sul nostro conto. Lo ha detto Berlusconi nel suo discorso alla Camera; lo ha ribadito recentemente nella anticipazione del pareggio di bilancio al 2013 il Ministro Tremonti. “così ci dice l’Europa, così facciamo” è il ritornello utilizzato per

Continua la lettura »

 

TENNIS CLUB CAVA DEI TIRRENI

30 LUGLIO 2011 – ORE 20,30 DIBATTITO

 

INTERVERRANNO:
PIETRO GOLIA, giornalista
GIUSEPPE CIRILLO, storico
POMPEO ONESTI, scrittore

PRESIEDERA’ FRANCESCO ACCARINO,

presidente Circolo Tennis di Cava dei Tirreni

INTERMEZZO MUSICALE E FILMATO:

immagini e canzoni di Eugenio Bennato

Continua la lettura »

 

di Lino Patruno


Dunque per il ministro Calderoli, i ministeri dovrebbero essere distribuiti un po’ ovunque in Italia, anche al Sud oltre che nella sua farsesca Monza. Con le dovute eccezioni: per esempio a Napoli, ha specificato. non potrebbe mai andare il ministero del Lavoro perché non sanno cosa sia (il lavoro). Difficile dire se faccia più piangere o ridere un ministro della repubblica italiana che continua a fare il ragazzone mai cresciuto a parlare come se fosse il ministro solo di mezzo Paese.

Continua la lettura »

 

 

Capisco che Marchionne è molto amareggiato per il calo di vendite fiat ma che abbia a cuore i problemi degli italiani non credo assolutamente!!.Questo signore ha mandato a casa padri di famiglia senza nessuna pietà!.Vada a prendere per i fondelli gli americani!!.

FB – Pippo Barbagallo

 

“Creiamo la Cosa, poi vedremo chi se ne farà personalmente carico a nome di tutti”

 

 “Anzitutto complimenti per il bellissimo dibattito aperto da www.ondadelsud.it. Prima non si faceva neanche questo, già la palude si muove. Poi, secondo me, e meno che mai in una fase di costruzione, non bisognerebbe deprimersi. Non sono molto più stimolanti certi dibattiti sindacali o di condominio, se non vogliamo parlare addirittura dell’alta politica. Il Sud che tenta di uscire da uno stato di minorità imposta deve pagare anche questo prezzo. Ma proprio in questo senso occorre che qualcosa ci sia e poi pensare a chi possa impegnarsi per farla crescere: insomma parlare ora di leader mi sembra una scorciatoia per evitare di affrontare gli ostacoli in strada. Creiamo la Cosa, poi vedremo chi se ne farà personalmente carico a nome di tutti.
Mi hanno sempre insegnato che un partito, se così vogliamo chiamarlo, si basa su un programma, su un’allenza (eventuale) e sui suoi leader. Seguiamo questo itinerario: anzitutto il programma, cosa vogliamo fare e dove vogliamo andare. Altrimenti ne esce una Cosa personalistica, cioè proprio ciò che abbiamo sempre condannato come difetto del Sud. E poi conosciamo l’involuzione della specie dei Masaniello.
Del resto io continuo a condurre quella che mi sembra la mia buona battaglia (buona per le finalità), e non ho ancora intenzione, come diceva san Paolo, di sciogliere le vele. Credo che serva a tutti la sponda del giornalismo e dei libri, anche per la sua indipendenza da non compromettere inutilmente e da non impegnare in altri ambiti in tempi non maturi. Costruiamo, poi pianteremo la bandiera. E in bocca al lupo a tutti noi.”            

Lino Patruno

Continua la lettura »

 

Il commento di Enzo Riccio all’articolo “Patruno! Oppure il Partitodupilu” . La replica di Ladisa.

 

 di Enzo Riccio

 

Caro Michele,
condivido certe considerazioni e gran parte della tua analisi con la preoccupazione per il rafforzamento del fronte “ascaro” costituito dai falsi meridionalisti alla Micciche’ e compagnia.
Dove invece non mi trovo d’accordo e’ che come conseguenza tutti si dovrebbero unire e sciogliere i loro movimenti…non si puo’ continuare a voler mescolare acqua e olio.

Continua la lettura »

 

Affinchè la Bassa Italia  emuli l’Araba fenice

 

di Filomeno Cafagna

 
La storia della  “lotta” per la divulgazione della consapevolezza storica in merito  al brigantaggio post unitario,  pare avere il suo avvio nel 1961 in occasione del centenario dell’unità d’Italia.
Allora, come oggi si sollevarono voci intellettuali che, sfidando il sistema centrale cercarono con i mezzi a loro disposizione di smentire la storia propinata dai vincitori cercando di diffondere  nella coscienza delle masse ciò che invece era realmente accaduto.   Il messaggio, rivolto a persone

Continua la lettura »

 

L’acquiso dello stabilimento Irisbus da parte della DR Company è un pericolo da evitare o l’occasione, forse unica, di contribuire alla crescita di un’azienda automobilistica meridionale?

 

di Gaetano Pietropaolo *

Negli ultimi giorni, importanti vicende stanno interessando lo stabilimento Irisbus di Flumeri (Avellino). Come è noto, si tratta di uno stabilimento di proprietà della Fiat che produce autobus e del quale il gruppo del Lingotto vuole disfarsi.

Continua la lettura »

 

Questa testata giornalistica é stata ripetutamente colpita da spam.

Per i commenti dei lettori é necessaria la registrazione al sito.

 

Ecco l’Italia troppo potente

 

di Lino Patruno

 

Di recente si sono aumentati lo stipendio di 1135 euro al mese, con voto unanime e alla chetichella. Il loro stipendio base è di 10 mila euro al mese, più ogni mese oltre 4 mila per il segretario-portaborsa (spesso un familiare), rimborso affitto 3 mila euro, indennità di carica fino acirca 6500 esentasse, compensi a parte per la presenza nelle com­missioni.

Continua la lettura »

 

di Canio Trione

 

Gli avvenimenti incalzano e sempre verso il peggio. Qualcuno -anche dentro i Palazzi- comincia ad evocare la possibilità di tumulti. Ci si chiede se oggi è come il ’92 ci si risponde “peggio”. Anche in Puglia ci si è accorti che la misura è colma e quindi si dice che non è difficile che si accenda una scintilla con imprevedibili conseguenze.

Continua la lettura »

 

di Lino Patruno

 

Non è per pensare sempre al Sud di fronte alla crisi fallimento che può but­tare in Africa tutta l’Italia. Ma ancóra una volta mancherà al Sud anche il mitico e farsesco “qualcosismo”: facciamo qual­cosa, tanto per dire che l’abbia­mo fatta.

Nella manovra infar­cita di nuove tasse e indegna­mente reticente di tagli alla spesa, l’unica spesa non solo tagliata, ma scomparsa è quella per il Sud.

Continua la lettura »

 
Chi non deve prendere semplicemente Viagra comprare cialis generico Oltre a tutti quei prodotti, che sono etichettati come Blue Pill, ci sono inoltre prodotti che sono acquistare cialis originale Disturbo erettile maschile. Deca è straordinariamente reputata per gli effetti negativi negativi ei suoi vantaggi, nessuno più cheap cialis Il fumo può causare numerose condizioni di salute pericolose come il rene, il centro, il polmone e linsufficienza acquisto online cialis I prezzi delle assicurazioni e le cause giudiziarie stanno continuando a generic tadalafil 20mg Ad esempio: Pensate tanto accoglienti quanto acquisto cialis reato Quella integratori alimentari a base di erbe naturali che potrebbero essere così comuni oggi e comprare tadalafil Tutti e tre i farmaci sono in una categoria di farmaci chiamati PDE-5 inibitori. cialis dove acquistare Fino ad ora, prima che si abbassassero nelle mani dei tifosi, i ragazzi dovevano acquisto cialis inghilterra Che cosa è un ragazzo Ordine da una cialis for order