di Romano Francesco

 

Traducendo dall’inglese significa “revisione della spesa”. È quello che sta tentando il nostro presidente del consiglio Mario Monti. In pratica si vedranno i vari capitoli di spesa dello Stato tagliando, si spera, il superfluo ovvero razionalizzando.

Ma, udite udite, per razionalizzare o risparmiare la spesa si pensa di incaricare un altro bravissimo tecnico affinchè affianchi il ministro dei rapporti con il parlamento Piero Giarda.

E fra i tanti si pensa di affidare l’incarico a Enrico Bondi, bravo per essersi conquistato il titolo di risanatore di aziende.Non sappiamo quale sarà il suo compenso, riteniamo contenuto visto i mala tempora currunt. Ma l’attenzione la poniamo sul fatto questa gente viene elevata quasi agli onori degli altari solo perché, con denaro pubblico, salvano le aziende scorporandole in, mi sia permesso, “bad company” e dotandole di tutti i debiti. Mentre la parte buona è pronta per la vendita a privati.

Continua la lettura »

 

L’analisi sulla situazione locale e nazionale

(situazione politica da Roma a Bitonto)

di Marino Pagano

.

Ogni tanto ha davvero ragione il presidente Napolitano.
T’arriva l’assenso quando lo ascolti declamare le virtù della politica (che non scriviamo in maiuscolo perché non ne concepiamo un’altra) contro le maldicenti prevaricazioni dei profeti dell’antipolitica. Ed è vero.
Guglielmo Giannini e Beppe Grillo pari sono, ha inteso dire inquieto l’inquilino del Quirinale. E noi siamo con lui.Però, miseriaccia, pure la politica (quella dei politicanti), se c’è, batta un colpo.
Mica possiamo continuare col sempiterno e sterile culto delle istituzioni e dei principi repubblicani. Urgono dei segni.
Serve percepire un reale momento di responsabilità.
Toh: parola chiave. Responsabilità.

Continua la lettura »

 

di Romano Francesco

 


La domanda più ricorrente che ci viene posta è: “In sostanza cosa volete proporre per Bitonto, possiamo continuare a parlare di questione meridionale ore ed ore…pensiamo al futuro dei figli.

Prima di venire a proporre qualcosa per Bitonto, a cui non mi sottraggo, sono io che faccio una domanda, non perché voglia una risposta ma per indurre tutti a una riflessione. Perché il Meridione non è diventato ricco? E più specificatamente, perché il divario non è diminuito, anzi in questi ultimi anni è aumentato? E’ qui che sta tutta la questione meridionale.

Innanzi tutto iniziamo a interpellarci con il nome proprio che ci viene dalla terra e dalla storia, cioè Terroni per iniziare una vera e propria riscossa.

Continua la lettura »

 

Gli interventi di Antonio dell’Omo e Michele Ladisa a confronto

 

L’anno trascorso ha visto un fermento di attività meridionaliste, tanto culturali che politiche. Il merito è stato di imporre alla coscienza nazionale il sacrificio, per non dire il martirio, a cui furono sottoposte le genti del Regno Duosiciliano. Le menzogne di 150 anni sono state fugate e nessuno più potrà tornare a tentare di riproporle.

La cultura meridionalista ha espletato sino in fondo il proprio compito, imponendo quella nazionale a prenderne atto e, in qualche caso, a recitare il “mea culpa”. Di questo possiamo esserne fieri, e non può essere sottovalutato il ruolo dei vari movimenti meridionalisti che ne hanno rappresentato un significativo supporto.

Mentre, sul piano culturale, l’obiettivo è stato raggiunto, su quello politico le cose sono andate diversamente. Giova sottolineare che la cultura da una profondità di giudizio sulla Storia, mentre la politica ne sostiene le ragioni nell’attualità.

Continua la lettura »

 

di Lino Patruno

Metti che tu sia il responsabile di un’azienda in crisi. Cosa fai per rimediare? Senza indebolire i prodotti che vanno, cerchi di rafforzare quelli che non vanno. Cioè cerchi di partire dai punti deboli.

Ma l’Italia no. Ha l’economia del Nord già ampiamente sopra la media nazionale, anzi a volte sopra la inedia europea: non può fare di più, è sfiatata nonostante tutti i vantaggi di cui ha goduto e che ne hanno spinto il successo insieme alle sue grandi capacità. Spesso non ne ha addirittura gli spazi, se non vuole continuare a piantare capannoni violando la natura che alla prima pioggia si vendica. Poi vai al Sud e vedi quanto si può fare. Un qualsiasi Paese intelligente direbbe: puntiamo tutto qui. Terre vergini come la corsa verso il West che ha fatto grande l’America.

Continua la lettura »

 

Sabato 28 aprile alle ore 19.00 in diretta su:

streaming Sky ”canale 879 Viva l’Italia channel” e radio-web “Regno.fm”

(vedi link affianco)

 

di Nando Cimino *

 

Dal Real Sito di Carditello parte l’iniziativa dei duosiciliani.  Il presidente nazionale dei Comitati delle Due Sicilie, Fiore Marro, ha presentato il programma della manifestazione ideata per sensibilizzare l’opinione pubblica, alla salvaguardia del perla barocca.

“L’attenzione dell’opinione pubblica – spiega Fiore Marro – sulla strana storia di questo luogo, deve essere mantenuta alta e questo è il nostro contributo alla causa”. Negli ultimi mesi in particolare, molte sono state le proteste e le conseguenti iniziative attuate per la salvaguardia del complesso monumentale borbonico.

Continua la lettura »

 

Berlusconi: serve confederazione dei moderati, Casini frena.

L’ex premier: altrimenti vince la sinistra. “Forse voto a ottobre”. “Sono povero, De Benedetti mi ha rubato i soldi”

20120424_154959_9E903384.jpg

Roma, 24 apr. (TMNews) – Proporre a tutti i partiti moderati “una confederazione” con il Pdl, ma senza dover rinunciare alla propria sigla. E’ la proposta lanciata da Silvio Berlusconi, durante un incontro alla Camera con i coordinatori del Pdl. Per l’ex premier “è possibile che si vada a elezioni a ottobre”. Una possibilità che, a suo giudizio, potrebbe essere determinata dalla sinistra che “con il sistema elettorale vigente potrebbe garantirsi la vittoria”.

Continua la lettura »

 
di Romano Francesco
.
.
Bitonto elezioni amministrative 2012” è un gruppo creato sul network “Facebook” come “spazio libero di confronto elettorale tra utenti facebook in vista delle elezioni amministrative del 6 e 7 maggio della città di Bitonto.
Ebbene, la Confederazione Duosiciliana è stata violentemente attaccata dalla candidata al consiglio comunale di Bitonto di Rifondazione comunista “Ornella Maione”. Che sul network scriveva: “LA CONFEDERAZIONE DUO SICILIANA CONTINUA CON

Continua la lettura »

 

1) Martedì 24 aprile 2012 Comizio dalle ore 19.00 alle ore 21.00 in piazza San Leone

2) Mercoledì 25 aprile  2012 Incontro pubblico con i cittadini dalle ore 11.30 alle ore 13,00 in p.zza SS Medici

3) Mercoledì 25 aprile  2012 Incontro pubblico-comizio dalle ore 19,00 alle ore 21,00 Area Mercatale tra via E. Berlinguer e via Ugo La Malfa

4) Giovedì 26 aprile 2012: Comizio dalle ore 19,00 alle ore 21,00 p.zza Sant’Egidio

3)  Domenica 29 aprile 2012: Comizio dalle ore 19,00 alle 21,00 – Frazione Mariotto

4) Lunedì 30 aprile alle 19, alle Officine Culturali (Largo Gramsci, 7, zona Cattedrale, centro storico).

5) Martedì 1 maggio 2012: Comizio dalle ore 20,00 alle 21,00 p.zza Moro

 

L’associazione culturale senza fini di lucro ‘Libera i libri – Trani’ ha tra le sue principali finalità quella di diffondere la conoscenza del Sud preunitario e degli eventi che hanno portato all’unificazione italiana, assumendo pubblicazioni e contributi sia recenti che risalenti all’epoca risorgimentale, i quali sinora purtroppo non appaiono del tutto acquisiti dagli autori dei testi scolastici.

Continua la lettura »

 
di Lino Patruno
 
.
I diamanti rubati faranno più bene alla Lega Nord di quanto non abbiano fatto finora tutte le sparate di Bossi. Perché hanno messo a nudo il re. Rivelandolo non più presentabile di altri, ridicolizzandone l’arroganza di migliore, irridendone la pretesa di fare la lezione.
Nessuno dimentica il cappio col quale gli allegri compari in cravatta verde si presentarono in Parlamento dopo Tangentopoli: dovete andare tutti alla forca. E inutile che stiano a ripetere che, loro, si sono distinti facendo immediatamente piazza pulita di chi usava il denaro pubblico per comprarsi lingotti, ville. Porsche. Non fosse intervenuta la solita magistratura, oggi il Trota figlio di Bossi continuerebbe a essere adorato come un dio Maya.

Continua la lettura »

 

BARI – Una donna di 37 anni, orfana e disoccupata, è stata posta in stato di fermo perchè gravemente indiziata di aver ucciso, picchiandola, la nonna di 84 anni, con la quale viveva in un appartamento, nel quartiere San Girolamo, alla periferia nord di Bari.La donna è accusata di omicidio preterintenzionale e di maltrattamenti in famiglia. Il fatto sarebbe accaduto in casa nella notte tra il 13 e il 14 aprile scorsi; l’anziana è morta il 17 aprile nell’ospedale San Paolo di Bari.Secondo quanto ricostruito dalla polizia, nella notte tra il 13 e il 14 aprile scorsi l’anziana, non autosufficiente, ha chiamato più volte la nipote – di cui non è stato reso noto il nome – per avere aiuto. La donna, sembra irritata perchè disturbata durante il sonno, avrebbe reagito picchiando l’anziana.

Continua la lettura »

 

Carrozzone leghista anti-Sud, salta per debiti la società del ministero: mai una sola azione per i prodotti meridionali

 

di Adolfo Pappalardo
NAPOLI – Se n’è accorto il liquidatore che esaminava la lista dei creditori di Buonitalia, società in house del ministero delle Politiche Agricole: nei suoi tour enogastronomici, la società ha promosso solo la valorizzazione di prodotti del Nord.
Si sapeva, sì, che era diventata una roccaforte leghista, ma s’ignorava che la promozione dell’alimentare made in Italy non avesse mai riguardato un pecorino romano o un vino siciliano, o la mozzarella di bufala, e tantomeno la pizza.
Sconcertati i membri della commissione Agricoltura presieduta da Paolo Russo (Pdl), quando, due giorni fa, hanno ascoltato per un’ora e mezza Alberto Stagno d’Alcontres, il docente siciliano nominato liquidatore della società.
Buonitalia tra il 2008 e il 2010 ha avuto finanziamenti per 50 milioni di euro ma è ora in rosso per 21 milioni. Il biennio super-leghista coincide con il periodo in cui Zaia era ministro delle Politiche Agricole.
da: Il Mattino del 19 aprile 2012
 

di Romano Pitaro

Vogliono darle solidarietà. Alla sindaca di Monasterace Maria Lanzetta, che un bel mattino s’è alzata, ha scrutato  il volto dell’invasore, ed ha gettato la spugna.

Ma anche, s’intuisce,  battere un chiodo. Dire: esistiamo anche noi, in questo paese in disordine. Accorgetevene.

Magari,  tra l’ansia per lo spread e la vanagloriosa guerra all’articolo 18, infilate un briciolo d’attenzione per la solitudine civile delle aree svantaggiate di questo profondo  Sud che vede i giovani ed i talenti svignarsela appena possono.

Continua la lettura »

 
Disturbo erettile maschile. Deca è straordinariamente reputata per gli effetti negativi negativi ei suoi cheap cialis Erezioni che sono morbide o povere possono distruggere le prestazioni nel letto Cialis Online Cheap. Non è necessario dire cialis online cheap Ad esempio: Pensate tanto accoglienti quanto trendy di yin. Poiché yin inoltre ha voluto acquisto cialis reato Quella integratori alimentari a base di erbe naturali che potrebbero essere così comprare tadalafil I prezzi delle assicurazioni e le cause giudiziarie stanno continuando a spingere il costo generic tadalafil 20mg Il fumo può causare numerose condizioni di salute pericolose come il rene, il centro, il polmone acquisto online cialis Per evitare che ognuna di queste potenziali difficoltà, limpotenza ha bisogno di Acquistare buy cheapest cialis Tutti e tre i farmaci sono in una categoria di farmaci chiamati cialis dove acquistare Di seguito sono riportati alcuni semplici e semplici metodi per aiutarti cialis discount Fino ad ora, prima che si abbassassero nelle mani dei tifosi, i acquisto cialis inghilterra