di Francesco Romano


L’importanza di “internet” è sottolineata da tutti. Ce lo ricorda Lino Patruno con il suo “Ricomincio da Sud elencando i successi delle eccellenze di quella parte d’Italia disprezzata da tutti. Pino Aprile con “Giù al Sud” e anche Marco Esposito nel suo “Separiamoci” che trae le sue analisi economiche proprio dai siti istituzionali. E tanti altri scrittori e saggisti che con la nostra terra hanno poco a che fare. Anzi, la vedono come una palla al piede. Ricolfi docet. Ma

bene gli risponde un altro economista come Gianfranco Viesti sulla falsità che “Il Sud vive sulle spalle dell’Italia che produce”

Continua la lettura »

 

di Francesco Romano

E’ andato in archivio anche il primo congresso di Unione Mediterranea tenutosi in quel di Casalduni in provincia di Benevento il 22 e 23 giugno 2013. Due belle giornate. Ma piene di contraddizioni, che non sono sicuramente critiche ma uno sprono ad una discussione serena, e che facilmente vengono fuori per chi è alla ricerca di una propria identità e di quello spazio politico che vorrebbe occupare.In primo luogo la location. Per carità, oltre ad essere un luogo meraviglioso con una cittadinanza che ha accolto benissimo tutti sotto la sapiente guida della Pro Loco e del suo presidente, ma che rappresenta una prima contraddizione. Da più parti si era sentito dire “basta parlare sempre di commemorazioni di morti ormai diventati polvere da oltre centocinquanta anni” Benissimo, ma i vinti devono pur partire da qualcosa che certamente non può che essere un episodio “negativo”

Continua la lettura »

 

VIDEO REALIZZATO DA MIMMO MARAZIA

di Michele Ladisa

A Bari è ormai esplosa l’emergenza abitativa. Sono migliaia le famiglie rimaste prive di una casa o la stanno per perdere. Alla disperazione della gente  non vi sono risposte da parte dell’Amministrazione Comunale che brancola a vuoto senza programmazione seria, nell’approssimazione e nella superficialità.

Solo qualche anno orsono la precedente Giunta Emiliano annunciò la costruzione di oltre 1000 alloggi popolari, consegnandone invece solo 48 rivenienti da una palazzina già in parte costruita e proveniente da un fallimento aziendale. Successivamente  l’attuale Giunta Emiliano, rimangiandosi lo scoop elettorale dei 1000 alloggi,  ha annunciato l’edificazione di circa 300 case ma realmente saranno solo 135 e i cui lavori devono tutt’ora avviarsi.  Solo 135 case ancora da costruire a fronte

di migliaia di sfratti per morosità conseguenti alla crisi e alla disoccupazione straripante.

Continua la lettura »

 

Venerdì 14 giugno 2013 da ” La Gazzetta del Mezzogiorno “

di Lino Patruno

Visto da Sud, il crollo della Lega Nord dovrebbe solo far stappare bottiglie di spumante (italiano). Volevano l’indipendenza, e non l’hanno avuta. Volevano il federalismo, e non l’hanno avuto. Volevano tenersi il 75 per cento dei loro soldi, e non se ne parla più. Volevano la macroregione

Piemonte-Lombardia-Veneto, ma non si sa che oggetto misterioso sia. Volevano il Nord prima di tutto, ma prima di tutto li ha abbandonati il Nord.
Si potrebbe dire: ovvio che i loro elettori se la siano filata. E neanche rimanendo nel centrodestra. Pure in roccaforti come Brescia e Sondrio, dopo Milano. E non ne parliamo nemmeno della candidatura di un ex sindaco come Gentilini a Treviso: a parte il rinnovamento con uno di 83 anni, ma è quello che voleva proibire le panchine della città ai culi neri degli immigrati. Folclore per folclore, a quel punto la Lega si teneva Bossi.

Continua la lettura »

 

VIDEO REALIZZATO DA MIMMO MARAZIA

di Michele Ladisa

In gran parte dei quotidiani di Bari di oggi (escluso Repubblica, il giornale del sindaco Emiliano) è apparsa la denuncia sulla grave situazione d’indigenza e famigliare di Carlo Belviso al quale sono stati sottratti i tre figli dati in affidamento ad Istituti ecclesiastici e a famiglie, ora rischiando anche di restare senza casa. La moglie di Carlo è caduta in una grave forma di depressione in seguito allontanamento dei propri figli. Ai coniugi è vietata la possibilità anche di vederli e d’incontrarli. L’assessore alla solidarietà sociale del Comune di Bari, Abbaticchio, ha sostenuto che gli uffici seguono questa situazione e comunque “si riserva la possibilità di approfondire la questione” (Epolis), nonostante che il grave disagio sociale della famiglia Belviso risalga a diversi anni orsono.  Nella difesa dell’assessore si fa chiaramente intendere di trovarsi dinanzi un caso di gente “fuori di testa”. Noi rispondiamo con questa intervista esclusiva del sig. Carlo e lasciamo ai lettori di valutare direttamente se quest’uomo dà i numeri oppure no. Fa specie, all’inizio del video,  l’immagine di tre bambini sorridenti ai quali  è stato tolto l’affetto di mamma e papà, e forse oggi anche il sorriso.

Continua la lettura »

 

A Carlo B. e sua moglie Domenica G. la vita ha negato ogni serenità ed è stata sin’ora generosa soltanto di anni di disperazione e sfortune.

Carlo B. dichiara, con ogni sconforto immaginabile, che non ha la forza di emulare quanti, in situazioni simili, hanno scelto di lasciare la vita terrena non per mano divina.

Nessuna possibilità di lavoro per quest’uomo che ogni giorno staziona dinanzi ai piccoli trasportatori in attesa che qualcuno di loro lo impegni in qualche modo per pochi spiccioli.

Una vita di stenti in caduta libera che un tempo hanno creato grandi problemi anche nei rapporti con la moglie Domenica sino ad una separazione legale poi nei fatti mai attuata e mai portata all’estrema conseguenza del divorzio.

Continua la lettura »

 

“Dirgli che lavorando duro ce la farà da solo, è dirgli una colossale bugia”

di LINO PATRUNO

E poi ci sono i meridionalisti del “basta alibi al Sud”. Quelli puri e duri del Sud che ce la deve fare da solo. Quelli che dicono di non vedere sempre i numeri meno del Sud ma i numeri più. Quelli che il Sud deve partire dalle sue eccellenze, perché se c’è una eccellenza ce ne possono essere due. Anzi se non ce ne sono due, è colpa della seconda che non vuole fare l’eccellente. Quelli secondo cui il principale alibi è proprio pretendere pari condizioni di partenza. Discorso del tipo: non hai una strada? Cerca di non rompere, cammina lo stesso.

E’ vero che spesso il segreto del successo è imitare chi, non sapendo che la cosa era impossibile, la fece. E’ vero che dietro ogni successo c’è un talento, un’avventura e una buona fortuna. Buttarsi.

Ma non è facile iniziare sempre con i punti di penalizzazione: chiedetelo al Bari, che ha fatto un campionato da promozione ma stava per retrocedere. Il Bari (la società, non la squadra) quei punti di penalizzazione se li è andati a cercare o non ha potuto evitarli, pagamenti non in regola o non in tempo o roba del genere. Ma chi non ha una strada, deve darsi da fare tre volte: primo, andando a piedi, secondo, faticando di più, terzo, dovendo affrontare gli altri con costi maggiori. Se no. che meridionale sei?

Continua la lettura »

 

di Francesco Romano


Quanto mai necessaria e urgente è diventata la costituzione di una macroregione meridionale visto anche il cattivo modo di governare e amministrare questo territorio.
Beninteso, si parla di tutto il Sud che subisce, usando un eufemismo, poca attenzione da parte di tutti, a livello nazionale e anche locale.

E’ diventato ormai notorio che per finanziare altri territori si tolgono finanziamenti già stanziati per lavori della S.S. 172 “dei Trulli”, già previsti al 2014.
E stiamo parlando di una strada statale definita “della morte”, piccolo esempio per la “scarsa attenzione” che il governo nazionale pone alla macroregione meridionale.
Ma, sempre con eufemismo, “poca attenzione” ci mette anche la Regione Puglia. La delibera del 3 maggio scorso, ha aumentato le tariffe irrigue da applicare agli impianti regionali collettivi di irrigazione in concessione all’Arif (Agenzia regionale per attività irrigue e forestali).
 

da: regioni.it

31 Maggio 2013

Nella prima seduta del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE) del Governo Letta sono state prese alcune decisioni urgenti. Il Presidente del Consiglio ha presieduto la seduta e il Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali Nunzia De Girolamo, in qualità di Ministro più giovane tra i presenti, ha svolto il ruolo di Segretario del Comitato.Il Cipe ha individuato una nuova articolazione dei lotti costruttivi della galleria di base del Valico del Brennero, incluso nell’asse ferroviario Monaco-Verona, e autorizzato il secondo lotto costruttivo, assegnando 297 milioni di euro a valere sulle risorse previste dalla legge di stabilità 2013. Il Comitato ha altresì assegnato, a valere sulle medesime risorse, circa 25 milioni di euro per il completamento della copertura finanziaria del primo lotto costruttivo della stessa opera. Il Comitato ha anche preso atto della modifica del cronoprogramma e dell’incremento del costo a vita intera dell’opera, per la parte italiana, a 4,865 miliardi di euro.

Continua la lettura »

 
Disturbo erettile maschile. Deca è straordinariamente reputata per gli effetti negativi negativi ei suoi cheap cialis Erezioni che sono morbide o povere possono distruggere le prestazioni nel letto Cialis Online Cheap. Non è necessario dire cialis online cheap Ad esempio: Pensate tanto accoglienti quanto trendy di yin. Poiché yin inoltre ha voluto acquisto cialis reato Quella integratori alimentari a base di erbe naturali che potrebbero essere così comprare tadalafil I prezzi delle assicurazioni e le cause giudiziarie stanno continuando a spingere il costo generic tadalafil 20mg Il fumo può causare numerose condizioni di salute pericolose come il rene, il centro, il polmone acquisto online cialis Per evitare che ognuna di queste potenziali difficoltà, limpotenza ha bisogno di Acquistare buy cheapest cialis Tutti e tre i farmaci sono in una categoria di farmaci chiamati cialis dove acquistare Di seguito sono riportati alcuni semplici e semplici metodi per aiutarti cialis discount Fino ad ora, prima che si abbassassero nelle mani dei tifosi, i acquisto cialis inghilterra