di LINO PATRUNO

Almeno diano al Sud il premio Nobel per la Bontà. Non solo il suo reddito dal 2007 al 2014 è diminuito del 13 per cento (cento euro sono diventati 87) rispetto al 7 per cento in meno del Centro Nord (che già ne aveva il doppio prima). Non solo il 70 per cento di quelli che hanno perso il lavoro lo hanno perso al Sud (943 mila, una città come Napoli, rispetto ai 128 mila del Centro Nord). Non solo dal 2001 al 2013 sono emigrati dal Sud in 700 mila, il 70 per cento fra i 15 e i 34 anni e un quarto laureati. Non solo dei 7 miliardi per le infrastrutture in Italia, solo pochi milioni sono destinati al Sud (poco più dell’uno per cento quelli per le Ferrovie). Ma nella sua infinita generosità il Sud fa anche altro.Benché abbia pagato il prezzo maggiore alla crisi con la sua disoccupazione, benché ora la ripresa dell’occupazione lo sfiori appena (e sfido io), quale fioretto impongono al Sud? Gli tolgono 3 miliardi e mezzo dei suoi soldi per darli al Centro Nord e consentirgli di aumentare lassù quel lavoro che tanto servirebbe quaggiù. Ma come, non si potevano spendere al Sud visto che sono del Sud e visto che il lavoro serve molto più al Sud? No, altrimenti niente premio della Bontà.

Continua la lettura »

 

Confermato l’evento organizzato da ondadelsud.it e Ass. Stella Del Monte

Confermata la conferenza-dibattito di sabato 23 maggio 2015 alle ore 18,00 presso l’Aula Consiliare del Municipio di Valenzano (BA).

​Dal libro-inchiesta “Xylella Report” ​della giornalista scrittrice Marilù Mastrogiovanni, gli spunti di discussione sulla pestilenza degli ulivi salentini e sul possibile interessamento dell’intero territorio pugliese.

E’ vera pandemia o una diabolica truffa ai danni di uno straordinario territorio?

Sulla questione xylella apporteranno il contributo scientifico i ricercatori di

IAM – CIHEAM Istituto Agronomico Mediterraneo – Valenzano;

CNR BARI – Istituto Protezione Sostenibile Piante e Istituto Scienze delle           Produzioni Alimentari;

UNIVERSITA’ di BARI – Dipartimento Scienze del Suolo Piante ed Alimenti e Dipartimento Scienze Agro Ambientali e Territoriali.

Condurranno i lavori per ondadelsud.it  il direttore Michele Ladisa e per l’Associazione Stella del Monte la presidentessa Gabriella Sabato.

Parteciperà ai lavori una delegazione degli ulivicoltori  del presidio di Veglie.

 

A Valenzano (Ba) il 23 maggio 2015

.

di Michele Ladisa

Ancora stamattina, sabato 16 maggio 2015, le pagine degli organi d’informazione riportano l’ennesimo rinvio “legale”  dell’eradicazione degli ulivi salentini  “colpiti” (così dicono) dalla fastidiosissima xylella.

Questa volta è toccato al Consiglio di Stato e ne prendiamo tutti atto. Certo è che questi tipi di provvedimenti  confermano i pesanti dubbi  sulla concretezza di un’epidemia molto stranamente annunciata sin da tempi  remotissimi quando della xylella nessuna pianta in Puglia era stata attaccata. Dubbi ancor più atroci si confermano nella mente se è vero come è vero che se si trattasse di una vera pandemia delle piante come vogliono far credere, lo Stato italiano, rappresentato da tutti i suoi organismi e quindi anche dal Consiglio di Stato, respingerebbe/boccerebbe  senza esitazione ogni qualsivoglia ricorso.

E invece niente,  questi rinvii appaiono solo miserevoli quanto inutili tentativi di infiacchire alla lunga le resistenze degli olivicoltori.

Continua la lettura »

 

di Francesco Romano

Raggiungiamo il candidato presidente della regione Campania, Dr. Marco Esposito, appoggiato dalla sola lista civica “MO”, al quale poniamo qualche domanda.

Dr. Esposito, l’agone elettorale delle regionali del 31 maggio 2015 la vede candidato alla presidenza della regione Campania. Vuole presentarsi?

Nasco a Napoli nel 1963, faccio il giornalista professionista. Sono sposato e ho due bambine. E mi ha sempre appassionato l’economia e la mia terra.

Ogni regione si fa la propria legge elettorale. In Campania, chi va da solo, che percentuale dovrebbe raggiungere per eleggere un candidato?

Il 3%. Il Consiglio regionale uscente ha provato all’ultimo momento ad alzare lo sbarramento al 10% ma, con una mobilitazione-lampo della lista MO, lo abbiamo impedito.

E ritiene che tale percentuale possa raggiungerla?

Continua la lettura »

 

di Gennaro De Crescenzo

In questi giorni, su proposta del Movimento Cinque Stelle, si è aperto un dibattito sull’eventuale assegnazione di un

“reddito di cittadinanza” da assegnare alle fasce più deboli. Proposta condivisibile soprattutto perché i poveri, finora, sono stati del tutto ignorati da un governo a trazione nordica e la stragrande maggioranza dei poveri senza alcun reddito in Italia è meridionale.

Ovvio che in un Paese normale e con pari diritti per tutti i cittadini, di fronte ai dati di una questione meridionale sempre più drammatica, lo slogan “prima il Nord” resterebbe uno slogan di un partito squallido e localistico e non sarebbe una vera e propria linea di governo per giunta seguita da più di 150 anni. I primi commenti ascoltati e letti sono inevitabilmente riconducibili a due filoni:

Continua la lettura »

 

di Michele Ladisa

Attraverso questo video “inchiesta” della trasmissione “La gabbia” andata in onda il 29 aprile scorso sulla emittente “La 7”, abbiamo un panorama completo delle gravi condizioni d’inquinamento del lago di Pietra del Pertusillo.

Il lago del Pertusillo è un lago artificiale alimentato dal fiume Agri e si trova in Lucania in provincia di Potenza racchiuso nei territori di Grumento Nova, Montemurro e Spinoso. E’ un bacino idrografico di 630 Kmq e distribuisce “acqua” alle popolazioni lucane, campane e pugliesi.

Grazie all’operato assiduo, tenace e privo di ogni timore, del tenente della Polizia Provinciale di Potenza , Giuseppe Di Bello,  l’inquinamento del lago ad opera della multinazionali del petrolio che trivellano da anni il territorio, è emerso in modo spaventoso.

Lasciano a dir poco allibiti le dichiarazioni dell’incaricato alle comunicazioni dell’Acquedotto Pugliese, Vito Palumbo,  il quale ammette le preoccupazioni dell’Ente ma cerca di tranquillizzare tutti dichiarando che l’AQP spa non preleva l’acqua dalla superficie né dal fondo  ma da un livello “intermedio”.  Cose da pazzi. E’ mai possibile bere da un bicchiere l’acqua a livello intermedio ? E poi : se l’acqua del livello intermedio prelevata da AQP spa è per i pugliesi, l’acqua della superficie o del fondo è buona  per i campani e i lucani ?

No, questa storia proprio non va bene.  Qui troppe cose non quadrano: la Terra dei Fuochi, le trivellazioni della Lucania, il Pertusillo, l’Ilva di Taranto, i rifiuti tossici nel mare della Calabria. Vogliono ammazzarci tutti, senza più dubbi. E ci stanno riuscendo alla grande.

Continua la lettura »

 
Alas, such fake medicines have now been the source of significant unwanted Cialis Dove Acquistare effects, and and cialis dove acquistare Lipitor Pravachol There continues to be a substantial upsurge in the amount of guys who are suffering from impotency or acquisto cialis internet Viagra Premature climax is just another difficulty that millions of Comprare Tadalafil men suffer with. It comprare tadalafil 3. Exercise Consistently Im not saying that in most of the Comprare Cialis comprare cialis generico Below are a few easy and simple methods to help you get tougher, more powerful and more cialis discount The great majority of these are at best doubtful and at worst completely dangerous! Men acquistare cialis originale So we gotta move and see a physician? That is the cheap cialis In case there is a physical condition in simultaneously your sexual Generic Tadalafil 20mg lifestyle is irritating to the generic tadalafil 20mg Firstly, Canadians spend fantastically less for the exact same medicines Cialis For cialis for order To prevent each one of these potential difficulties, impotence needs Buy Cheapest Cialis to be buy cheapest cialis