di Rita Nappi

L’Europa apre il procedimento contro l’Italia per non aver difeso i cittadini tarantini dall’inquinamento

provocato dall’ILVA. L’azienda dei genovesi Riva, inquina da tempo immemore con l’appoggio dello Stato italiano, ed ora la corte di Strasburgo, dopo aver analizzato gli atti dei cittadini colpiti e danneggiati, decide di mandare sotto processo i responsabili di uno dei disastri ambientali più clamorosi degli ultimi anni.Peccato però che i pugliesi abbiano ancora altri problemi. Tra xylella e TAP, il tacco dello stivale non sarà più come 155 anni fa. Oramai, si parla solo di interessi e business delle multinazionali e di decreti “salva aziende”.

Continua la lettura »