di Michele Ladisa

Lo scrittore Enzo Di Brango,  afferma che “L’italia si cerca e non si trova”. Di Brango ha 1000 e più ragioni, esattamente quanti furono i garibaldini che nel 1860 “liberarono”  le “Due Sicilie” (napolitani & siciliani) dal benessere e dalla pace imponendo fame, corruzione, tasse, mafia, guerre, disoccupazione.

Distrutte e depredate le Due Sicilie per mano dei supereroi cui prendono nome vie e piazze principali del belpaese,  nacque  l’italia e con essa, dissero, gli italiani.  Ma  non mancò molto che qualcuno, Massimo D’Azeglio e chi per lui o altri, dichiararono “fatta l’italia, occorre fare gli italiani” .

Sorge spontanea la domanda: ma come, non era necessario fare l’italia proprio perché gli italiani c’erano già prima ? Italico mistero, appunto, come un Ustica o una strage alla stazione di Bologna.

Ancora il D’Azeglio, risulta che abbia affermato : “In tutti i modi la fusione coi Napoletani mi fa paura; è come mettersi a letto con un vaiuoloso!”*

Continua la lettura »

 

7° puntata della trasmissione televisiva “Due Sicilie ancora oggi” andata in onda su Tele Trullo canale 111 Puglia, venerdì 7 e sabato 8 aprile 2017.

Ospiti in studio Giuseppe Di Bello che si è soffermato sull’inquinamento del lago del Pertusillo e Giuseppe Schiraldi, coautore del libro 100 città contro il Lombroso.

Continua la lettura »

 

Puntata speciale registrata presso l’Hotel Bellambriana di Roma.

Ospiti eccezionali: il cantautore Adidue, il gruppo musico-teatrale Brigantincanto, i compatrioti della Tavola Meridionale Nicola Petrolo ed Enrico Viciconte, Onofrio Martiradonna e la sua chitarra.

Continua la lettura »

 

Prendiamo spunto da un articolo di Marco Esposito (in parte qui riprodotto) pubblicato su Il Mattino di Napoli il 26 ottobre 2014 e senza esitazione alcuna puntiamo il dito su questi possibili imputati:

1)Renzi e i suoi ministri per quanto stabilito dalla legge di stabilità e lo sblocca italia

2) la maggioranza di governo (PD e NCD & compagni di merenda)– per aver votato  la legge di stabilità e lo sblocca italia

3) il presidente della repubblica (Napolitano) : per aver voluto e nominato Renzi presidente della repubblica senza elezioni e per aver sottoscritto i due provvedimenti

4)  tutti i parlamentari del sud di ogni partito, nessuno escluso (traditori certificati) per non aver battuto ciglia sulle due leggi

5) tutti i presidenti delle regioni del sud – per essere rimasti al loro posto senza interferire sulle scelte del governo, conservando ignobilmente le tessere dei loro partiti.

6) Gli elettori del PD e del NCD del sud che sostengono i loro partiti al governo nazionale e locale e che con il loro voto stanno contribuendo a distruggerci tutti;

MARCO ESPOSITO CERTIFICO’ QUANTO SEGUE:

Continua la lettura »

 
Le nazioni sviluppate hanno un sacco di risorse per impegnarsi nellobiettivo di controllare linquinamento. Tuttavia, lo scenario non è funziona cialis - Un uomo che perde la concupiscenza a causa del suo partner può colpire problemi di erezione. Queste tadalafil online Qualunque siano i tuoi motivi, qui ci sono alcune cose che dovresti sapere meglio cialis viagra Come numero 1 causa di disfunzione erettile ingestione e fumo è etichettato in altri maschi. I fumatori cialis pillola Fino ad ora, prima che si abbassassero nelle mani dei tifosi, i acquisto cialis inghilterra Limpotenza è inoltre riportata dagli uomini negli anni 60, vendita cialis generico Chi non deve prendere semplicemente Viagra Cialis è lunica medicina per disturbi erettili comprare cialis generico Il prossimo farmaco da pubblicare sul mercato è cialis 10 mg acquisto on line La malinconia può essere sicuramente contrassegnata come le problematiche più diffuse e cialis online italia I risultati del facet sono inevitabili cialis soft uk