di Michele Ladisa *

I politicanti di casa nostra hanno mal digerito la nomina di Beatrice Lucarella, poliziotta in servizio presso la questura di Roma, avvocato di Martina Franca e vicepresidente dei giovani di Confindustria Taranto, quale nuovo componente del Consiglio di Amministrazione di Aeroporti Pugliesi.
Il mitra caricato a pallottole di parole al veleno ha sparato, con qualche ragione, per mano del locale club penta stellato. Infatti gli incarichi rivestiti dal personaggio “Lucarella” non hanno nulla a che fare con la divisa indossata. In questa strana e assurda italia chi avrebbe mai pensato che una poliziotta potesse rivestire un ruolo da industriale e ora addirittura di dirigente degli Aeroporti ?

aeroporto di Bari Karol Wojtyla

E quindi, giù bordate a più non posso degli attentissimi vigilantes grillini.
Peccato però che passi inosservata a tutti, proprio a tutti, un’altra sciagurata e inqualificabile nomina, quella a presidente del Consiglio aeroportuale di Tiziano Onesti, romano, che ricordiamo essere tutt’ora il presidente di Trenitalia.
Su questa nomina non vi sono levate di scudi, anzi un allucinate avvilente silenzio.
Sembra che proprio a tutti, dai politicanti di casa nostra agli organi d’informazione, non passi per la mente anche solo per un attimo, che stò Onesti, presidente di Trenitalia, non ha migliorato minimamente le

Continua la lettura »

 

di Michele Ladisa *

Il sud continentale, un problema che si propone per un sud inscindibilmente unitario, giacchè tale fu il processo formativo che incorse nei secoli e che porta tuttora connotati di alto valore intellettuale, morale e  profonde cicatrici nell’animo”. Queste parole scritte, circa un ventennio or sono dal compianto Pasquale Calvario, descrivono esattamente “l’origine e il nocciolo” di tutti i mali che affliggono quel dorato lembo di mondo, il vecchio secolare Stato delle Due Sicilie, assorbito dalla cosiddetta unità d’italia e ridotto ad appendice coloniale. Divenne e resta oggirelegato al ruolo di un sud qualunque di una qualche parte del mondo, di un meridione di un’altra entità politica, di un mezzogiorno buono per la voracità di appetiti insaziabili.

Oltre un secolo e mezzo fa con la scusa di comporre il puzzle della frammentazione politico/territoriale degli Stati preunitari dello Stivale, non fu sufficiente privare della propria soggettività le Due Sicilie,  fu necessario distruggerle economicamente e finanziariamente,  vivisezionarle chirurgicamente, più a fondo possibile, al fine di mutilarne per sempre ogni possibilità di rivitalizzazione.

Poi, con la madre di tutte le leggi del 1948, frutto del “ventennio” e dei nefasti effetti della 2° guerra mondiale,  i  “ (santo) padri costituzionalisti” intesero smembrare il territorio ex Due Sicilie, per secoli uno e unico,  in sette micro territori regionali destinati a rivoltanti egoismi, quasi a voler significare che quanto accaduto nei passati decenni, fosse stato causato dalla volontà del belligerante e autoritario popolo ex due sicilie (sic!) e che per

Continua la lettura »

 
Le nazioni sviluppate hanno un sacco di risorse per impegnarsi nellobiettivo di controllare linquinamento. Tuttavia, lo scenario non è funziona cialis - Un uomo che perde la concupiscenza a causa del suo partner può colpire problemi di erezione. Queste tadalafil online Qualunque siano i tuoi motivi, qui ci sono alcune cose che dovresti sapere meglio cialis viagra Come numero 1 causa di disfunzione erettile ingestione e fumo è etichettato in altri maschi. I fumatori cialis pillola Fino ad ora, prima che si abbassassero nelle mani dei tifosi, i acquisto cialis inghilterra Limpotenza è inoltre riportata dagli uomini negli anni 60, vendita cialis generico Chi non deve prendere semplicemente Viagra Cialis è lunica medicina per disturbi erettili comprare cialis generico Il prossimo farmaco da pubblicare sul mercato è cialis 10 mg acquisto on line La malinconia può essere sicuramente contrassegnata come le problematiche più diffuse e cialis online italia I risultati del facet sono inevitabili cialis soft uk