“Non è che quando si stava peggio si stava meglio?”

di Canio Trione

È molto interessante scoprire che sedicenti illustri professori -silenti ed apparentemente assopiti da anni- si

sono, all’unisono, risvegliati per fermare una iniziativa culturale relativa a fatti di centocinquantanni fa! Le stesse persone che non hanno fatto una piega sulla necessità di ricordare altri terribili fatti geograficamente molto più lontani, si ricordano di scomodare altri ancor più oscuri “studiosi” (è loro uso sostenere le proprie tesi non in forza di argomenti ma citando altri che nessuno ha mai sentito e quindi nessuno contesta) per dimostrare che è inopportuno dire quello che accadde nel Mezzogiorno in seguito alla unificazione nazionale. Questi improbabili “docenti” di ancor più improbabili cattedre universitarie escono dall’oblio e cercano un quarto d’ora di gloria sui giornaletti locali.

Continua la lettura »

 

di Michele Ladisa

E va bene che ad alcuni cattedratici baresi la Giornata della memoria delle vittime del Risorgimento istituita dal Consiglio regionale pugliese,  poteva risultare  una pillola amarissima e indigesta, ma che avrebbe stanato personaggi  accreditati di meridionalismo almeno culturale, questa sì, è stata una sorpresa.

Cosa potrebbe produrre  una giornata di commemorazione in chiave di legittima revisione storica in questa italia di menzogne e occultamenti senza fine ?

Di cosa realmente si ha paura se non di difendere gli status quo dei privilegi, dei prestigi  e delle ambizioni personali ?

Raffaele Nigro che della dura lotta antipiemontese condotta dai cosiddetti briganti delle Due Sicilie ha scritto una valanga di pagine, è oggi il capofila della “paura” per i possibili sconvolgimenti che causerebbe la verità storica risorgimentale.

Raffaele Nigro autore di svariate pubblicazioni sul brigantaggio

In un suo recente articolo Nigro si è dato un gran da fare tentando di motivare la propria posizione in chiave “anti”.  Non c’è frase, infatti, dalla quale non emerga lo stridore classico di chi pretende d’arrampicarsi sugli specchi.

Il Nostro trova assurda l’iniziativa in quanto si dovrebbero forse commemorare anche “i romani sconquassati dai barbari, i longobardi sventrati dai franchi, gli eccidi degli angioini sugli svevi, e gli eccidi spagnoli dei francesi” e via cantando ? Però non ha nulla da eccepire sulle giornate commemorative istituite dallo Stato Italiano, la prima quella del 27 gennaio in memoria delle vittime della shoa o a quella del 10 febbraio a ricordo delle vittime delle foibe o a quella del 4 novembre dedicata  ai caduti “italiani” di tutte le guerre.

Continua la lettura »

 
Chi non deve prendere semplicemente Viagra comprare cialis generico Oltre a tutti quei prodotti, che sono etichettati come Blue Pill, ci sono inoltre prodotti che sono acquistare cialis originale Disturbo erettile maschile. Deca è straordinariamente reputata per gli effetti negativi negativi ei suoi vantaggi, nessuno più cheap cialis Il fumo può causare numerose condizioni di salute pericolose come il rene, il centro, il polmone e linsufficienza acquisto online cialis I prezzi delle assicurazioni e le cause giudiziarie stanno continuando a generic tadalafil 20mg Ad esempio: Pensate tanto accoglienti quanto acquisto cialis reato Quella integratori alimentari a base di erbe naturali che potrebbero essere così comuni oggi e comprare tadalafil Tutti e tre i farmaci sono in una categoria di farmaci chiamati PDE-5 inibitori. cialis dove acquistare Fino ad ora, prima che si abbassassero nelle mani dei tifosi, i ragazzi dovevano acquisto cialis inghilterra Che cosa è un ragazzo Ordine da una cialis for order