Bari, 31 gennaio 2018

A proposito delle candidature per le prossime consultazioni politiche italiane, il leader del Movimento Duosiciliano Michele Ladisa ha dichiarato che più che un “valzer” di candidature, come qualcuno ha detto, si sia trattato di una “quadriglia” dove lo “changer la femme” è equivalso ad assegnare poltrone in ogni dove d’Italia, anche al sud, come dimostra la candidatura nel Salento della Santanchè per affrontare D’alema.

Il Movimento Duosiciliano, assente alla consultazione,  non sosterrà alcuno sia per incompatibilità manifesta con i partiti nazionali sia perché nelle attuali proposte di detti partiti e dei politici non vi sono ipotesi di riforma costituzionale che prevedano l’ istituzione di una unica grande Regione autonoma meridionale, dove le Province abbiano un ruolo di primo piano nelle scelte territoriali.

Resp.stampa

Livia Augusta Mattoni

 

26 gennaio 2018

Con riferimento all’iniziativa di un referendum per il passaggio della Città di Taranto e Provincia nella Regione Basilicata, il segretario del Movimento Duosiciliano, Michele Ladisa, ha espresso il suo disaccordo. Pur comprendendo i motivi dei cittadini: la mancanza di un aeroporto e la centralità del porto di Taranto nell’ambito del Mediterraneo, sostiene che la proposta dimostra l’assenza di vere alternative politiche. Un esempio tra tutte sarebbe quello di ridurre tutte le regioni ad una sola grande dell’intero sud ove le Province abbiano un ruolo essenziale e autodeterminante per la migliore gestione della politica territoriale. A tal proposito fa rilevare che il potere politico della Basilicata è insignificante, avendo un solo senatore e un solo deputato al parlamento. Inoltre, ricorda, che la Basilicata è una regione completamente inquinata per via delle trivellazioni a tutto campo che questo governo ha imposto e che così acquisirebbe un’altra città ancora più inquinata del proprio territorio.

Resp. stampa

Livia Augusta Mattoni

 

…e se ne freghi dell’europa

di Michele Ladisa *

Bari, 15 gennaio 2017 – Lo Stato Italiano non dovrebbe consentire la morte per avvelenamento ambientale dei propri cittadini.

L’Europa  non dovrebbe tollerare che tutto questo accada.

E invece per l’Ilva di Taranto sembra sia concessa un’ampia deroga in nome dell’italico interesse nazionale e delle egoistiche leggi di mercato europee.

Proprio non si comprende la politica dei due pesi e due misure attuata, da sempre, dai governi italiani nei confronti delle aziende operanti nei diversi territori, con effetti devastanti  ai danni delle popolazioni  ivi residenti.

Per dichiarazione del ministro Calenda, Alitalia negli ultimi anni è costata allo Stato la quisquiglia di 7,5 miliardi di euro.  Gli ultimi prestiti-ponte, in attesa di trovare da qualche parte del mondo uno o più acquirenti, hanno riempito la vuota saccoccia della Compagnia di 600/900 milioni che dovevano essere già  restituiti il 2 novembre 2017 e che invece, si spera, siano rimborsati il 30 settembre 2018.

Continua la lettura »

 

” VERSO IL GRANDE BLUFF? “

di Michele Ladisa

Bari 22 gennaio 2017  – Risale al 9 novembre 2017, presso la Libreria Laterza di Bari, l’ultimo inusitato attacco di cattedratici e letterati, ottusamente asserviti alla falsità storica,  nei confronti dell’iniziativa politica che avrebbe (il condizionale è oggi d’obbligo) istituito in Puglia la giornata della memoria dei caduti “meridionali” del Risorgimento. .

L’occasione fu un convegno dal tema (udite, udite !) “Cause perdute Dai Borbone alla Catalogna”.  Vale a dire, gli sconfitti tali sono e tali restano, per sempre.

La levata di scudi verso la mozione del Movimento 5 Stelle pugliese fu immediata, all’indomani dell’approvazione della mozione da parte del Consiglio Regionale,   avvenuta il 4 luglio 2017. Pochi giorni prima del solleone ferragostano, lorsignori organizzarono proprio presso la sede dell’ente regionale il primo scalcinato attacco dopo aver raccolto un migliaio di sottoscrizioni fra clientele, compagni, amici e compari di sangiovanni.

Continua la lettura »

 

Bari, 22 gennaio 2018

Per il 13 febbraio il Movimento 5 Stelle, con una mozione approvata in Consiglio Regionale, ha proposto l’istituzione della giornata della memoria dei caduti meridionali del Risorgimento.

A tale mozione si sono subito levati gli scudi dell’intellighenzia barese. Recentemente, nel corso di un incontro con attivisti e simpatizzanti del Movimento Duosiciliano, il segretario Michele Ladisa ha dichiarato di attendere la firma della delibera da parte del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano; ed ha aggiunto che,  qualora non ci fosse, le componenti meridionaliste comunque commemoreranno i caduti delle Due Sicilie, anche con iniziative volte a denunciare l’ennesimo tentativo di respingere la verità storica e nella speranza che la giornata sia istituita per gli anni avvenire.

Resp. stampa

Livia Augusta Mattoni

 

Bari, 20 gennaio 2018

A proposito delle elezioni il segretario generale del Movimento Duosiciliano Michele Ladisa ha dichiarato  che attualmente il Movimento non è preparato per scendere in campo e pertanto,  l’intero mondo meridionalista ha l’obbligo di riunirsi quanto prima per programmare il futuro in senso anche elettorale.  Ciò nonostante non suggerisce  di ripiegare su scelte ambigue in quanto attualmente non c’è nessuna area politica né partito nazionale che fa una programmazione seria per il mezzogiorno d’Italia. Pertanto qualsiasi scelta di allearsi a partiti nazionali servirebbe semplicemente ad essere servi al potere dei partiti e non cambiare assolutamente nulla allo status quo della politica nazionale.

Responsabile stampa

Livia Augusta Mattoni

 
Disturbo erettile maschile. Deca è straordinariamente reputata per gli effetti cheap cialis Che cosa è un ragazzo Ordine da una farmacia online è più facile di quanto cialis for order Fino ad ora, prima che si abbassassero nelle mani dei tifosi, acquisto cialis inghilterra Non si deve supporre che si sceglie di ottenere un hard-on automaticamente dopo il consumo acquisto cialis internet Chi non deve prendere semplicemente comprare cialis generico Di seguito sono riportati alcuni semplici e semplici metodi cialis discount Oltre a tutti quei prodotti, che acquistare cialis originale Tutti e tre i farmaci sono in una categoria di cialis dove acquistare Erezioni che sono morbide o povere possono distruggere le prestazioni nel cialis online cheap Il fumo può causare numerose condizioni di salute pericolose acquisto online cialis