Comunicato stampa dei Comitati Due Sicilie

Caserta 13 gennaio 2016

Per anni abbiamo protestato, inveito, ci siamo defilati forzatamente dall’esserci, perché l’evento più importante che riguarda il rinnovato cosmo borboniano, la Commemorazione per antonomasia delle Due Sicilie, il momento più alto del mondo filo borbonico, Gaeta, era tenuto volutamente, dagli organizzatori di tutti i tempi, lontano dagli innamorati senza etichetta, dai veri appassionati della riscoperta identitaria; un momento asettico, senza enfasi, lanciato lì tanto per occupare uno spazio vuoto, a disposizione di chi senza nessun vero sentimento teneva banco a scapito di tanti che vivono da sempre con ardore, amore, dolore, partecipazione fisica e infinito pathos, questo momento così alto e delicato e sentito dai più.

Per anni si è delegato agli altri ciò che tocca a noi.

Quindi abbiamo ritenuto giusto metterci la faccia, e la passione di sempre per riprendere il destino della nostra Storia e dei nostri Momenti Identitari, quando Gennaro De Crescenzo ci ha invitati a dare una mano e a essere al fianco del Movimento Neoborbonico, per ridare calore e colore di vera appartenenza alla più importante manifestazione della nuova storia delle Due Sicilie.

Ci saremo per ricordare quei nostri, bravi, indimenticati piccoli grandi eroici soldati delle Due Sicilie, che difesero strenuamente gli ultimi brandelli di un regno glorioso, ci saremo perché è in questi momenti che la Patria si deve servire, ci saremo per sventolare il sacro vessillo gigliato e perché Gaeta è ribadire il sentimento di appartenenza che si rinnova.

Saranno tante le tracce che ci vedranno partecipi, con le testimonianze  di tanti di noi, da Erminio De Biase, a Luca Longo, a Massimo Cuofano a Fiore Marro.

Saranno tanti gli amici che affiancheranno il nostro movimento Comitati Due Sicilie , su tutti i referenti delle varie sezioni, dalla Sicilia, dalla Calabria, della Puglia, dalla Campania, dall’Abruzzo, fino alla cosiddetta  Terza Sicilia” che parte dal  Lazio e finisce in Piemonte,con loro le tante realtà associative territoriali importanti e necessarie per la crescita morale, sociale e fortemente radicati sul territorio.

Un grazie a chi ha voluto averci al proprio fianco e cioè il Movimento Neoborbonico e un ringraziamento alle tante delegazioni CDS nonché i tanti gruppi e associazioni che parteciperanno su tutti Gli Allori  e Progetto Icaro di (Ce), le associazioni calabresi di “Noi siamo di Fagnano Castello” e Vibo Insieme,  CMC 321 di Cervinara (Av), Brigantesse Duosiciliane d’Abruzzo ( Pe), il Movimento Duosiciliano,  che saranno presenti a Gaeta nei giorni 5, 6 e 7 febbraio 2016 per testimoniare la loro vicinanza e appartenenza al territorio delle Due Sicilie.

L’evento è convenzionato con l’Hotel Serapo di Gaeta che metterà a disposizione le sale ed eventualmente i pasti e il pernottamento per chi fosse interessato.

I Comitati Due Sicilie chiamano quindi a raccolta tutti gli amici, simpatizzanti e aderenti del sodalizio, invitandoli a essere presenti all’evento senza dimenticarsi di portare con se la bandiera gigliata.

Due Sicilie libere

Borbone vivat

Ufficio comunicazioni Comitati Due Sicilie.

 

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.