COMUNICATO STAMPA DI MICHELE FILIPPONIO, SEGRETARIO CITTADINO MDS A VALENZANO

Michele Filipponio

«TANTO TUONÓ CHE PIOVVE…Non posso che esprimere solidarietà al Comitato Festa Patronale San Rocco di Valenzano ed al suo giovane Presidente delegato, Filippo Davide Abbinante, per l’episodio accaduto a Valenzano, nel giorno del suo Santo Patrono.
A prescindere, che il “Movimento Duosiciliano-MDS combatte ogni forma di emarginazione ed ogni condizionamento politico e sociale che favorisca il proliferare della criminalità” (tratto dai Principi Statutari), l’episodio della mongolfiera “incriminata” ha prodotto in pochissimi giorni: un’interrogazione parlamentare, indagini della DDA (Direzione Distrettuale Antimafia), un’intervento pubblico del Sindaco Lomoro, un Consiglio Comunale straordinario monotematico, migliaia di articoli e notizie sui giornali, web e TV locali, nazionali e all’estero, etc., etc.

la mongolfiera incriminata

Tale episodio, si è risolto con l’inesistenza di ipotesi di reato penale ed il pagamento di una sanzione amministrativa di € 500 circa, relativa alla mancata autorizzazione per il lancio del pallone aerostatico.
Comunque, il Partito Democratico (uno tra i primi partiti politici italioti più corrotti d’Italia), non può fare il moralista sulla legalità, non è proprio accettabile, iniziando dal loro Premier/Segretario nazionale.
Dobbiamo interrogarci se chi ha inviato la foto e/o il video all’on. Ginefra, si sia resa conto di tutto lo sdegno, la vergogna e la gogna mediatica, che poteva ricadere sull’intera comunità di Valenzano. Oppure, lo “scoop” è stato volutamente ricercato al fine di scatenare gli “internet trolls” sul web?
A mio avviso “Sì!”. Questa è l’ennesima “miccia” politica volutamente innescata, una vera bomba “mediatica” che questa volta è esplosa. Ora si contano i danni, ma prevedo l’estinzione anticipata del Partito Democratico a livello locale e nazionale con buona pace delle anime, che alimentano le “correnti interne” dell’ex PD-L.
Evviva San Rocco, evviva l’arcangelo San Michele, che vedono e provvedono…un devoto».

 

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.