L’Accademia di Belle Arti di Bari ha patrocinato l’esibizione all’aperto di due suoi allievi, Marco Testini e Teresa Romano. La singolare esibizione, curata, sin nei minimi particolari, da  Giuliana Schiavone, consisterà in un manifesto di 6 metri per tre, di quelli usati per la pubblicità di ogni genere che recheranno delle immagini di gente con la bocca coperta da un QR-code (Quick Response Code) leggibile tramite i comuni dispositivi mobili, muniti di connessione internet e software tipo I-nigma o Scan, puntando il lettore sul codice inserito nell’opera a cui gli artisti danno voce. L’esperimento è senz’altro suggestivo e apre infinite applicazioni. Ma quello che si mette in evidenza la voglia di stravolgere la comunicazione. Quasi sembra che la gioventù che molto spesso si sente imbavagliata da questa società, silenziosamente, senza far baccano, comunica il suo pensiero.Singolare è il nome del progetto: Lorem ipsum. una serie pseudo-casuale di parole in latino, adoperato da tempo come espediente e riempitivo nel settore della tipografia e della stampa per simulare la verosimiglianza con un testo reale nelle prove tecniche di impaginazione.

Lunedì 25 febbraio, alle ore 11.00 circa, è prevista l’affissione della stampa sull’impianto pubblicitario nei pressi di via Postiglione n. 10 di Bari.

Mentre mercoledì 27 febbraio alle ore 19.00, la Galleria Formaquattro di Bari, in via E. Caccuri 31, ospiterà la mostra collaterale degli artisti in cui saranno esposti anche i materiali di documentazione dell’happening.

L’evento collaterale è la prima collaborazione attiva del Circuito Formaquattro con l’Accademia di Belle Arti.

Il tutto sarà possibile per il patrocinio dell’Accademia di Belle Arti di Bari, la collaborazione di F.project Fiorito Foto Film, la Partnership della Galleria Formaquattro di Bari e gli sponsor Studiocinquegroup, Accademia Domani e Registrazionilive.it

 

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.