di Lino Patruno

Per terra, mare, cielo: nulla ti è risparmiato quando sei Sud. A cominciare dai treni che con una mano ti danno e con l’altra ti tolgono. Vedi la tratta Bari-Roma della quale questo giornale si è già ampiamente

occupato. Sulla quale dovevano essere utilizzati i pendolini Etr 600 e invece ci verranno i V250.Che non è questione di sigle, ma di velocità, il primo andando a 135 chilometri l’ora fino a Caserta, il secondo a 110. Il che significherà ripiombare oltre le 4 ore di percorrenza, per la serie non puoi partire di prima mattina e trovarti nella capitale entro le 9,30. Cioè quando sarebbe utile sia pure in una città che, diciamo, se la prende comoda. Non ci resta che piangere, diceva Massimo Troisi. Non ci resta che pernottare colà con spese aggiuntive e serata precedente persa.

Continua la lettura »

di Francesco Romano

E’ di ieri 19 dicembre 2016 la notizia riportata da Aldo Fontanarosa della “La Repubblica.it” che, il 22 dicembre, il direttore editoriale per l’Offerta informativa, Carlo Verdelli, sottoporrà al consiglio di amministrazione una sua proposta di rinnovamento della Rai.

Continua la lettura »

di Lino Patruno

Vedremo come andrà domenica il referendum per il quale voteremo. Ma una cosa sono le trivelle perestrarre petrolio e gas dall’Adriatico, altra cosa tutto il resto. Cioè il futuro del Sud. Sud che, secondo i suoi puntuali critici, in questi giorni si sta troppo agitando. Fino ad ascoltare anatemi che sembravano di altri tempi. C’è chi ha scritto che il Sud è tornato al sanfedismo del 1799: accidenti, il cardinale Ruffo. Chi ha evocato i lazzari alla Masaniello. Chi rivede i più recenti “boia chi molla” calabresi. Il tutto frutto di un populismo che si riesce ad addebitare solo al Sud pur in un’Italia che ne è più infarcita di una millefoglie.

Continua la lettura »

di Lino Patruno

Ma il Sud, quattro cose se le deve dire in attesa del grande piano riparatorio di Renzi. Esempio, il turismo: un boom quest’anno, soprattutto al Sud. E soprattutto in Puglia. In testa come sempre il Gargano. Ma con le luci della ribalta ancòra una volta sul Salento e su Gallipoli, la sua città bella. Diventati qualcosa che conta molto nel turismo basato anche sull’immagine: diventati un mito. Costruito col cinema oltre che su un proprio fascino spesso irripetibile. Costruito sugli echi della taranta. Costruito sul tam tamdi personaggi che l’hanno scelto come loro buen retiro. Da ultimo costruito sulla sua improvvisa elezione a paradiso dello sballo, l’immane migrazione giovanile a caccia di perdimento. Col noto corredo di alcol, droga, notti folli. Ma anche spiagge spesso ridotte a campi profughi e ogni angolo a dormitorio.

Continua la lettura »

Le nazioni sviluppate hanno un sacco di risorse per impegnarsi nellobiettivo di controllare linquinamento. Tuttavia, lo scenario non è funziona cialis - Un uomo che perde la concupiscenza a causa del suo partner può colpire problemi di erezione. Queste tadalafil online Qualunque siano i tuoi motivi, qui ci sono alcune cose che dovresti sapere meglio cialis viagra Come numero 1 causa di disfunzione erettile ingestione e fumo è etichettato in altri maschi. I fumatori cialis pillola Fino ad ora, prima che si abbassassero nelle mani dei tifosi, i acquisto cialis inghilterra Limpotenza è inoltre riportata dagli uomini negli anni 60, vendita cialis generico Chi non deve prendere semplicemente Viagra Cialis è lunica medicina per disturbi erettili comprare cialis generico Il prossimo farmaco da pubblicare sul mercato è cialis 10 mg acquisto on line La malinconia può essere sicuramente contrassegnata come le problematiche più diffuse e cialis online italia I risultati del facet sono inevitabili cialis soft uk