Visitare i trulli di Alberobello 

Visitare i Trulli di Alberobello

Vuoi visitare i trulli di Alberobello e vorresti qualche informazione in più? Sei nel posto giusto! 

Innanzitutto ti starai chiedendo quanto tempo ci vuole per visitare i trulli di Alberobello? Il tempo che impiegherai sarà all’incirca un’ora e mezzo. 

Se in generale, ti stai chiedendo quanti giorni servono per visitare Alberobello, in tre giorni dovresti riuscire a visitare tutto

Visitare i trulli di Alberobello: idee per la tua prossima vacanza 

Dove si trovano i trulli di Alberobello? Alberobello è una cittadina in provincia di Bari: nei rioni di Aja Piccola e Monti si trovano oltre 1500 trulli

Dove andare a vedere i trulli? Alberobello si trova in provincia di Bari e bari si trova nel sud della Puglia: lì vicino c’è il Salento per cui, se volessi fare una vacanza estiva potresti anche fare una piccola deviazione e visitare queste bellissime meraviglie.

I trulli si trovano tutti in una valle chiamata Valle d’Itria

Molti tuttavia si chiedono perché visitare Alberobello? Innanzitutto è un posto storico e dal 1996 è patrimonio dell’UNESCO. Inoltre, sui tetti dei trulli ci sono un sacco di bellissime decorazioni che molti ritengono siano vecchi simboli magici. 

Visitare i trulli di Alberobello: l’architettura 

I trulli di Alberobello sono abitazioni costruite in pietra calcarea di colore bianco e hanno il tetto a forma conica. La tecnica architettonica risale all’epoca preistorica.

Queste erano le abitazioni o un riparo temporaneo dei piccoli proprietari terrieri e degli agricoltori

Sono costruiti secondo la tecnica della muratura a secco senza che venissero utilizzati malta o cemento. Tutta la struttura è costituita da un doppio strato. 

Cosa significano i simboli magici? La zona che oggi conosciamo come Alberobello intorno all’anno 1000 a.C. era cosparso di semplici insediamenti rurali che con il passare degli anni si sono sviluppati fino a costituire attuali rioni ghiaia piccola e monti. 

Nel 1620 insediamento subisce una ulteriore espansione, raggiungendo il suo apice nel 1797 con l’adozione dell’attuale nome Alberobello acquisendo così che il titolo di città reggia conferitogli dal re di Napoli Federico IV di Borbone che all’epoca governava su regno delle due Sicilie. Da quel momento in poi l’edificazione dei trulli subì una battuta d’arresto.

Come raggiungere Alberobello? Alberobello si può raggiungere sia con i treni che chiaramente con la macchina, ma anche dall’aeroporto.

Gli aeroporti più vicini sono quelli di Bari e Brindisi. Da Bari prendendo l’autostrada impiegherai all’incirca 20 minuti di tempo, da Brindisi invece,  ci vuole all’incirca un’oretta di auto. 

Sei pronto/a per visitare i trulli di Alberobello? 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *