Visitare Napoli in tre giorni a piedi 

Visitare Napoli in tre giorni a piedi 

Visitare Napoli in tre giorni a piedi è assolutamente possibile, come? Naturalmente, a causa del tempo ridotto dovrai scegliere con cura che cosa vedere in tre giorni considerando anche che sei a piedi. 

Che cosa vedere in un weekend a Napoli? Hai sicuramente l’imbarazzo della scelta. Napoli è una città bellissima ricca di storia e cultura, estremamente paradossale e controversa. Suggestiva e dai panorami mozzafiato. 

Qui farò per te una selezione dei luoghi più belli e famosi per aiutarti a scegliere un itinerario grazie al quale potrai visitare Napoli in tre giorni e magari salvartelo come PDF.

Meritano anche una visita i Castelli, le innumerevoli chiese, i punti panoramici e anche il Vesuvio.

E chiaramente, non potrai non deliziare le prelibatezze napoletane.

Visitare Napoli in tre giorni a piedi: cosa vedere in un weekend a Napoli? 

Ti rispondo alla fatidica domanda: “cosa vedere a Napoli in 3 giorni?” 

Ovviamente il tempo per visitare una città dipende anche da te stesso, quindi più o meno quanti giorni ci vogliono per visitare Napoli? Non c’è un dato specifico, però ti daremo una soluzione.

Abbiamo selezionato per te 10 cose da vedere a Napoli e abbiamo creato un itinerario che consideri i tre giorni, così che tu possa visitare il maggior numero di meraviglie possibile. Cominciamo!

  1. Palazzo Reale (situato di fronte alla Chiesa di San Francesco di Paola): costruito alla fine del Cinquecento per ordine del Viceré Don Ferdinando per ospitare il re spagnolo Filippo III in visita. Egli tuttavia, non giunse mai a Napoli. Nel corso degli sarebbe diventato il simbolo della monarchia del Regno delle Due Sicilie. 
  1. Monastero di Santa Chiara: costruito nel 1310 su ordine del re e della regina Roberto d’Angiò e Sancha di Maiorca, vi farà pensare all’Andalusia per via dei pilastri molto colorati e degli affreschi seicenteschi. 
  1. Spaccanapoli: è proprio come ti sembra. È una zona che spacca in due la città. È ricca di piazze, monumenti e Chiese. Inoltre i napoletani sono soliti, la domenica mattina, recarsi lì per fare colazione e trascorrervi la mattinata. 
  1. Duomo di Napoli e Centro storico: nel Duomo di Napoli (1200) troverete il tesoro di San Gennaro. L’ingresso alla Cattedrale è gratuito il Duomo è ricco di affreschi e gioielli bellissimi. 

    Per il centro storico della città troverete delle Vie bellissime di antica costruzione, come via dei Tribunali che brulica di ristoranti, pasticcerie e pizzerie dove potrai gustare le prelibatezze della città partenopea.

    Nel centro storico, ti consiglio inoltre di visitare il sottosuolo di Napoli, il quale è stato costruito sin dall’epoca greca e poi i lavori furono ultimati in epoca romana. Durante la II Guerra Mondiale ha protetto la popolazione dai bombardamenti. 
  1. Piazza del Gesù e Chiesa del Gesù Nuovo: si trova nella zona di Spaccanapoli di fronte al Complesso Monumentale di Santa Chiara. In Piazza del Gesù troverai la chiesa del Gesù Nuovo costruita alla fine del Cinquecento. Nella stessa piazza troverai anche dei Palazzi nobiliari come Palazzo Pignatelli di Monteleone e Palazzo Pandola. 
  1. Quartieri spagnoli e stazione metropolitana di Toledo: i Quartieri spagnoli appartengono appunto -come ci suggerisce il nome- al periodo della dominazione spagnola. Essi avevano l’obiettivo di fornire una casa militare all’esercito. 

    Lì vicino troverete la stazione metropolitana di Toledo che è considerata la più bella d’Europa: creata da Robert Wilson ha semplici giochi di luce sulle varie tonalità di blu ma dall’impatto visivo straordinario. 
  1. Piazza Plebiscito: è situata alla fine di Via Toledo ed è una delle piazze più grandi d’Italia. Tutt’attorno alla piazza vi sono delle imponenti colonne e, su questa piazza affacciano: il Palazzo Reale, il Palazzo della Prefettura, Palazzo Salerno e la Basilica di San Francesco. La piazza fu costruita nell’Ottocento su ordine di Ferdinando I delle Due Sicilie. 
  1. Galleria Umberto I e Teatro San Carlo: quest’ultimo è il Teatro più antico d’Europa costruito nel 1737 su ordine di Umberto I, oggi è Patrimonio dell’UNESCO. 

    La Galleria, invece, è la Galleria più famosa di Napoli, costruita tra il 1887 ed il 1890 oggi è il centro mondano della città. È sita di fronte al Teatro San Carlo. 
  1. San Gregorio armeno: conosciuta anche come la “Via dei presepi”, in questa strada vengono vendute delle statuette e dei paesaggi per i presepi.   
  1. Lungomare Caracciolo: ti consiglio di andarci al tramonto, dopo tutto il giorno in giro per la città, ti ci vuole sicuramente un po’ di relax! 

Visitare Napoli in tre giorni a piedi è sicuramente possibile bisogna andarci almeno una volta nella vita! Hai già comprato i biglietti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.